Confagricoltura, Annamaria Barrile nuovo Direttore Generale

Il ringraziamento della Giunta e del territorio a Francesco Postorino, in pensione dopo una lunga carriera nella Confederazione

Annamaria Barrile è stata nominata direttore generale di Confagricoltura Nazionale. La notizia è di qualche giorno fa e l’assunzione dell’incarico è avvenuta alla presenza dei rappresentanti delle sedi territoriali. Per Piacenza ha partecipato il direttore Marco Casagrande che commenta così: ”Al nuovo direttore generale vanno gli auguri di buon lavoro da parte di tutta Confagricoltura Piacenza. Raccoglie un testimone importante in un momento difficile, da parte nostra ci sarà massima collaborazione, così come in passato abbiamo quotidianamente interloquito con il dottor Francesco Postorino, da giugno in pensione, che ringraziamo per il lavoro di tutti questi anni, svolto con competenza e dedizione. Siamo certi di poter proseguire contando su una professionalità di altrettanto valore. In un momento in cui si fa un vuoto parlare di quote rosa è un orgoglio vedere come la nostra associazione sia stata in grado di cogliere l’opportunità di valorizzare la dottoressa Barrile non perché donna, ma perché capace professionista. Lo diciamo in un momento in cui anche la nostra città, indipendentemente dalle scelte di ciascuno, vede una sfida tutta femminile alla carica di primo cittadino. Auspichiamo che in un momento in cui sia la società civile che le imprese sono chiamate a rispondere a sfide importanti, prima tra tutte garantire l’accesso al cibo alla popolazione, vengano premiate le competenze e le professionalità funzionali a raggiungere gli obiettivi, superando vecchie e nuove logiche e ideologie”. Congratulazioni dunque e buon lavoro anche dal presidente di Confagricoltura Piacenza, Filippo Gasparini, che non ha mancato di ringraziare lo storico direttore Postorino. “Invitiamo da subito la dottoressa Barrile a Piacenza – sottolineano i due rappresentati dell’Associazione – pronti ad accoglierla per mostrarle le nostre eccellenze territoriali e per condividere le problematiche del settore primario”. 

“Assumo con orgoglio e determinazione questo incarico. È una grande sfida dare risposte adeguate alle imprese in questo momento delicato, ma sono convinta che insieme potremo farcela”. Punta sul concetto di ‘squadra’ il neo direttore generale di Confagricoltura, Annamaria Barrile, 47 anni, siciliana, sposata e madre di due bambini, prima donna DG della storia confederale. L’insediamento, a Palazzo della Valle quartier generale di Confagricoltura, è avvenuto insieme ai direttori territoriali e al presidente nazionale Massimiliano Giansanti.

Barrile, come si diceva, prende il posto di Francesco Postorino, salutato dalla Giunta e dalla stessa platea con grande affetto e gratitudine per la dedizione totale alla Confederazione nel corso della sua lunga carriera maturata all’interno di Confagricoltura.

A lui Annamaria Barrile ha dedicato parole di riconoscenza per “averle trasmesso competenza agricola e soprattutto sindacale” nei sette mesi di affiancamento nel ruolo di vicedirettore. Un passaggio di consegne che è avvenuto in modo fluido e coordinato verso la definizione delle strategie che accompagneranno la Confederazione verso il prossimo futuro.

Nella cerimonia di insediamento, il presidente Giansanti ha ricordato le parole d’ordine che hanno ispirato l’inizio del suo mandato: competenza, responsabilità, orgoglio, avanguardia, successo, affidando al neo DG il compito di declinarle in un’ottica di condivisione e circolarità, efficienza e territorio. A queste, Giansanti ha aggiunto anche ambizione e coraggio “che non mancano ad Annamaria Barrile – ha detto – nella responsabilità del ruolo che assume per accompagnare al successo le nostre imprese”.

Nei prossimi mesi Barrile girerà il territorio nazionale, le Federazioni e le Unioni provinciali: “Dopo la pandemia, gli incontri in presenza sono necessari per recuperare il contatto diretto. Facendo squadra – ha concluso il nuovo direttore generale – potremo affrontare meglio le difficoltà e guardare lontano”.

Ultima modifica: 15 Giugno 2022