Ingorda: pedalata assistita dal buon cibo

Ottanta km di ciclabile con tappe food nella Bassa Parmense

Quasi ottanta chilometri in bicicletta alla scoperta del territorio con tappe all’insegna delle eccellenze enogastonomiche della Bassa Parmense. Questa la formula che si preannuncia vincente de “L’Ingorda”, la prima pedalata assistita dal buon cibo che si terrà sabato 4 giugno lungo la ciclovia della Food Valley bike da Sorbolo Mezzani sino a Busseto. 

La manifestazione è stata presentata, nello stand di Confagricoltura Parma a Cibus, dagli amministratori di tutti i comuni coinvolti: Sorbolo Mezzani, Brescello, Colorno, Sissa Trecasali, San Secondo, Roccabianca, Polesine Zibello e Busseto e dei co-organizzatori Fiab e Levante Bike. 

Due i percorsi previsti: la “Mezza Ingorda” da Bogolese a Colorno (35 km) e l’Ingorda completa da Bogolese sino a Busseto (77 km) con partenza nella fascia oraria 7.30-9 in gruppi da 20 ciclisti ingordi per un percorso pianeggiante e a portata di tutti. 

Nel mezzo tante tappe enogastonomiche con il parmigiano reggiano a Ramoscello di Sorbolo Mezzani; un piatto di pasta al pomodoro a Sorbolo; la confettura di prugna zucchella a Brescello; gli anolini morbini a Mezzani; il Tortél Dóls a Colorno; la spalla cruda di Palasone, la spalla cotta e la Fortanina di San Secondo alla tappa di Coltaro di Sissa Trecasali e poi ancora i ciccioli a Roccabianca; il culatello a Zibello e, per concludere, la spongata a Busseto. Inoltre, nel weekend del 4 e 5 giugno, ci saranno tanti eventi: musicali (a Brescello, Colorno e Busseto), enogastronomici (festa della birra a Sissa e del culatello a Zibello) e ludico-culturali (palio a San Secondo). 

“Quello dell’Ingorda – ha dichiarato Mario Marini, presidente di Confagricoltura Parma – è un progetto magnifico lungo il tracciato di una ciclovia splendida che unisce territori e cibo, elementi centrali della nostra agricoltura che è protagonista di questa iniziativa. Ci saremo anche noi agricoltori con tanto di maglietta dedicata all’evento”. 

“Tanti piccoli comuni – ha aggiunto Nicola Cesari, sindaco di Sorbolo Mezzani, a nome di tutti gli amministratori – hanno fatto rete per promuovere un brand in forte crescita, che crea incoming con pernottamenti sul territorio su più giorni, come quello delle ciclabili legate al food. L’unica condizione imprescindibile per partecipare? Presentarsi a stomaco vuoto”. 

Il ritorno, dall’ultima tappa, potrà avvenire in bus attrezzati per trasportare le biciclette oppure con la Motonave Stradivari lungo il fiume Po perché, come sentenziato dallo storico capitano della nave Giuliano Landini: “Il Po, visto dal battello, è ancora più bello”. 

Alla presentazione hanno partecipato anche il presidente di Fiab Parma Andrea Mozzarelli (“Siamo felici che il cicloturismo stia decollando anche nella provincia di Parma”) e il consigliere regionale Matteo Daffadà: “La Bassa è una terra bellissima ed affascinante. Scoprirla in questo modo è ancora più coinvolgente”. 

DIDASCALIA PER LA FOTO: Tutti i promotori dell’Ingorda intervenuti alla presentazione nello stand di Confagricoltura Parma a Cibus. 

Ultima modifica: 14 Maggio 2022