Filiera mais e soia: domande di contributi entro il 17 gennaio

Il Fondo destinato alla competitività delle filiere agricole Mais e Proteine, ammonta per il 2021 a 6 milioni di euro per il mais e 4,5 milioni di euro per legumi e soia.

Il Fondo destinato alla competitività delle filiere agricole mais e proteine, ammonta per il 2021 a 6 milioni di euro per il mais e 4,5 milioni di euro per legumi e soia.

Per la campagna 2021 l’entità dell’aiuto concesso è fissato in € 100 euro per ogni ettaro coltivato a mais o proteine vegetali (legumi e soia) oggetto di un contratto. Qualora, in ragione delle superfici ammissibili si verifichi il superamento del plafond disponibile come sopra indicato, Area procederà ad applicare la riduzione dell’aiuto applicando un taglio lineare.

La superficie massima richiedibile è di 50 ettari per azienda, se un’azienda ha 30 ettari di mais e 30 di soia potrà richiedere al massimo 50.

NON sono ammesse le colture destinate a insilato, produzione di seme, foraggio e produzione energetica.

Le aziende che possono accedere all’aiuto sono le imprese agricole che abbiano già sottoscritto, entro il termine di scadenza della domanda di contributo, contratti di filiera di durata almeno triennale, ai sensi del decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali 3 aprile 2020, direttamente o attraverso cooperative, consorzi e Organizzazioni di Produttori riconosciute di cui sono socie, Contratti di filiera di durata almeno triennale o che sottoscrivano Contratti di filiera di durata almeno triennale con imprese di trasformazione e/o commercializzazione.

Il contratto di filiera deve essere sottoscritto da tutti i soggetti interessati. 

Nel caso in cui il Contratto di filiera sia sottoscritto da una cooperativa, un consorzio agrario o un’Organizzazione di Produttori riconosciuta, il Contratto stesso deve essere integrato da copia dell’impegno/contratto di coltivazione tra la cooperativa, il consorzio agrario e l’Organizzazione di Produttori e l’impresa agricola socia, richiedente l’aiuto. Tale impegno/contratto di coltivazione deve fare riferimento allo specifico Contratto di filiera e può avere durata annuale.

Le domande andranno presentate entro e non oltre il 17 gennaio pena l’inammissibilità della stessa.

Si invitano le aziende interessate a far pervenire agli uffici tecnici di riferimento copia dei contratti di filiera stipulati. 

Ultima modifica: 10 Gennaio 2022