Contributi per piccole opere ed attività di riassetto idrogeologico 2021.

Bando per la concessione di contributi per piccole opere ed attività di riassetto idrogeologico - Annualità 2021.  Scadenza Domande fino alle ore 12:00 di lunedì 5 luglio 2021

Bando per la concessione di contributi per piccole opere ed attività di riassetto idrogeologico – Annualità 2021.  Scadenza Domande fino alle ore 12:00 di lunedì 5 luglio 2021.

Bando per la concessione di contributi per piccole opere ed attività di riassetto idrogeologico – Annualità 2021.  Scadenza Domande fino alle ore 12:00 di lunedì 5 luglio 2021

L’Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia, con deliberazione di Giunta del 03/05/2021, dichiarata immediatamente eseguibile, ha approvato il Bando per la concessione di contributi per piccole opere ed attività di riassetto idrogeologico – Annualità 2021 nel territorio montano dell’Unione (pertanto nel territorio dei comuni di Monte San Pietro, Sasso Marconi e Valsamoggia, quest’ultimo per i territori delle municipalità di Savigno, Castello di Serravalle e Monteveglio).

Zone di intervento:

Sono soggetti a contributo gli interventi realizzati esclusivamente nelle zone ricomprese nel territorio montano dell’Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia (pertanto nei territorio dei comuni di Monte San Pietro, Sasso Marconi e Valsamoggia, quest’ultimo per i territori delle municipalità di Savigno, Castello di Serravalle e Monteveglio).

Le zone soggette a interventi devono essere comprese all’interno di aziende iscritte all’Anagrafe delle Aziende Agricole della Regione Emilia Romagna, avere il fascicolo aziendale validato e essere iscritte al Registro imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura (se non esenti ai sensi delle vigenti norme).

Beneficiari:
Possono accedere ai contributi esclusivamente gli imprenditori agricoli, anche non professionali, per la realizzazione di interventi all’interno delle proprie aziende agro-silvo-pastorali

Interventi ammissibili in ordine di priorità

– sistemazione di piccoli movimenti franosi attivi;

– regimazione delle acque superficiali mediante apertura di fossi;

– manutenzione e pulizia di canalizzazioni preesistenti;

– consolidamenti spondali mediante realizzazione di piccole briglie, coperture diffuse e altre opere di difesa idraulica nei corsi d’acqua non demaniali;

– consolidamento di pendici instabili e di versanti soggetti ad erosione superficiale;

– inerbimenti, impianti di cespugli ed arbusti e rimboschimenti.

Importi ammissibili

Saranno ammessi interventi, escluso l’onere I.V.A., per un importo minimo di 2.582,29 euro e massimo di 10.329,14 euro all’interno dei quali potrà essere computato anche il costo delle spese tecniche (progettazione, direzione lavori, contabilità, ecc.) per un importo massimo ammissibile non superiore al 10 per cento dell’importo dei lavori.

L’onere IVA non è ammissibile a contributo.

Percentuale di finanziamento:

Ai progetti ammissibili, in ordine di graduatoria, verrà concesso un contributo del 40% (con le precisazioni di cui all’articolo 6 del bando).

Scadenza

Le domande di contributo dovranno pervenire, via PEC, al protocollo dell’Unione entro le ore 12:00 di lunedì 5 luglio 2021.

Per informazioni contattare ufficio forestazione Confagricoltura Bologna.

(C. Cervellati)

Ultima modifica: 1 Giugno 2021