AgrifidiUNO Emilia – Romagna: Bando Regionale per migliorare le condizioni di accesso al credito

Scade il 15 maggio 2021 il termine per la presentazione, presso Agrifidi Uno, delle domande di prestito agevolato con contributo della Regione Emilia Romagna rivolto principalmente alle aziende che hanno avuto il danno da gelata nel corso del 2020

Scade il 15 maggio 2021 il termine per la presentazione, presso Agrifidi Uno, delle domande di prestito agevolato con contributo della Regione Emilia Romagna rivolto principalmente alle aziende che hanno avuto il danno da gelata nel corso del 2020.

Scade il 15 maggio 2021 il termine per la presentazione, presso Agrifidi Uno, delle domande di prestito agevolato con contributo della Regione Emilia Romagna rivolto principalmente alle aziende che hanno avuto il danno da gelata nel corso del 2020.

Novità del bando è che, a fianco della domanda di prestito di conduzione agevolato a 12 mesi, si affianca la possibilità di un prestito di conduzione della durata di 5 anni, con contributo per i primi 3 anni di durata. Il contributo, abbastanza corposo, nelle intenzioni della Regione permette, una volta pagate le commissioni e le spese della pratica, di azzerare quasi del tutto il costo del danaro, cercando di fare tendere a zero l’esborso da parte del titolare di azienda che attiva un prestito con queste caratteristiche.

Per le domande della durata di 12 mesi il contributo è del 2%, il che equivale a dire che per una domanda di prestito da 50 mila Euro il contributo per l’azienda sarà di Euro mille, che servirà a coprire il costo della pratica bancaria, della garanzia e ad abbattere gli interessi.

La grande novità, come anticipato, riguarda invece i prestiti di liquidità a medio periodo.

Si può optare per una durata da 36 a 60 mesi, con un contributo del 2,5% annuo, calcolato per i primi 3 anni di durata del mutuo, conteggiato in maniera anticipata nell’anno di attivazione, e pagato una volta all’anno per i primi 3 anni di durata del prestito.

Questo calcolo, in apparenza complicato, porta a fare avere al titolare dell’azienda, un contributo netto di circa il 4,4% dell’importo richiesto.

Per fare un esempio se l’azienda richiede un prestito, della durata di 5 anni per l’importo di Euro 100 mila avrà un contributo da parte della Regione di Euro 4.400,00, pagato per i primi 3 anni di durata del prestito, con tre rate uguali di Euro 1.467,00 all’anno.

Anche qui, nelle intenzioni della Regione, questo contributo serve per abbattere i costi della spesa della pratica bancaria, degli interessi e della garanzia e fare avere quindi agli imprenditori della liquidità ad un costo prossimo allo zero.

Possono accedervi tutte le aziende agricole; condizione prioritaria, qualora finiscano i contributi regionali, è che l’azienda abbia subìto danni da gelata ed abbia una superficie a frutteto in produzione di almeno 2 ettari (albicocco, susino, ciliegio, pesco, actinidia, pero, melo).

Per ulteriori informazioni, gli uffici di AgrifidiUNO Emilia – Romagna sono a disposizione (tel. 051/6012338; e-mail: agrifidiuno.bologna@agrifidi.it)

Ultima modifica: 15 Aprile 2021