Operai agricoli e florovivaisti Modena: rinnovato il contratto 2020-23

Il contratto riguarda 2.500 aziende agricole e 10.000 lavoratori tra fissi e avventizi e scade il 31/12/2023

Lo scorso 21 settembre Confagricoltura Modena , Cia Emilia Centrale e Coldiretti Modena per la parte datoriale, FLAI-CGIL Modena, FAI-CISL Emilia Centrale, UILA-UIL Modena e Reggio per i lavoratori,  hanno sottoscritto il Contratto Provinciale di Lavoro per gli operai Agricoli e Florovivaisti della Provincia di Modena.

L’accordo  riguarda circa 2500 Aziende Agricole e 10.000 lavoratori tra fissi e avventizi ed è stato raggiunto dopo una trattativa che si è protratta quasi due anni a causa delle difficoltà economiche del settore, aggravate anche dalla gelata della scorso mese di marzo che ha prodotto gravi danni alle imprese, soprattutto quelle a indirizzo frutticolo.

L’accordo stabilisce un aumento del salario contrattuale nella misura del 1,70%  con decorrenza dal 1/10/2021, a valere per tutte le categorie .

Tra gli altri punti qualificanti sono stati previsti alcuni  interventi di carattere normativo in favore degli O.T.D. ai quali ad esempio è stato concesso in caso di matrimonio un permesso retribuito di una settimana.

Anche in tema di appalti sono state dettate delle regole al fine di evitare la diffusione di fenomeni illegali e di pratiche che si potrebbero ripercuotere negativamente sulla sleale concorrenza tra aziende e sui diritti dei lavoratori impegnati in tale attività.

Ultima modifica: 27 Settembre 2021