Confagricoltura Donna

L’associazione promuove la cultura d’impresa e valorizza il ruolo etico, economico e sociale delle imprese condotte da donne.

Confagricoltura donna

Confagricoltura Donna è l’associazione che riunisce le imprenditrici del sistema confederale con l’obiettivo di favorire lo sviluppo dell’imprenditoria femminile e delle pari opportunità nel settore agricolo e, più in generale, nella società ed in economia.

L’associazione

Confagricoltura Donna è stata costituita nel 2012 da cinque imprenditrici, ciascuna rappresentativa della propria regione: Marina Di Muzio per l’Emilia Romagna, Paola Granata per la Calabria, Gabriella Poli per la Lombardia, Silvia Parodi per la Liguria, Maria Teresa Melchior per il Piemonte.

L’attuale Presidente di Confagricoltura Donna Emilia Romagna è Diana Bortoli 

Obiettivi

  • promuovere le produzioni tipiche e la valorizzazione dei prodotti agro-alimentari del territorio;
  • favorire lo sviluppo dell’imprenditoria femminile e delle pari opportunità nel settore agricolo e, più in generale, nella società e nell’economia nazionale e regionale;
  • sostenere la diretta partecipazione delle donne che lavorano in imprese agricole e delle associate all’attività sindacale, economica e sociale del settore primario;
  • favorire lo scambio di informazioni, conoscenze ed esperienze tra le associate;
  • promuovere iniziative di informazione e formazione professionale delle associate al fine di rispondere ai fabbisogni specifici delle imprenditrici e delle aspiranti imprenditrici e di approfondire la loro conoscenza delle politiche delle pari opportunità;
  • promuovere la cultura d’impresa e valorizzare il ruolo etico, economico e sociale delle imprese condotte da donne;
  • assistere e fornire consulenza alle donne, imprenditrici o aspiranti tali, che hanno bisogno di orientarsi nel mondo dell’imprenditoria, di conoscere le opportunità di inserimento e/o crescita della loro attività e professionalità;
  • assistere e fornire consulenza relativamente alla partecipazione a bandi e progetti pubblici;
  • adottare ogni altra iniziativa diretta alla realizzazione delle finalità di cui al presente articolo.

Clementine Anti-Violenza

Sabato 27 novembre a Bologna la nona edizione delle “Clementine contro la violenza sulle donne”

Tornano a Bologna le “Clementine contro la violenza sulle donne”, a sostegno della Casa delle Donne onlus di Bologna (www.casadonne.it).
È arrivata alla sua nona edizione la raccolta fondi di Confagricoltura Donna Emilia Romagna per celebrare il 25 novembre: la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza di genere.

L’emblematica iniziativa si terrà, con il patrocinio del Comune di Bologna e in collaborazione con Soroptimist International d’Italia, sabato 27 novembre, dalle ore 9 alle ore 19, all’interno del gazebo allestito per l’occasione in via Rizzoli 1/2, dove verranno offerte le clementine simbolo dell’anti-violenza. Il ricavato sarà interamente devoluto alla Casa delle Donne di Bologna, che da oltre venti anni accoglie la richiesta di aiuto delle donne che subiscono violenza. L’iniziativa di Confagricoltura Donna non si svolge solo a Bologna, ma in varie piazze d’Italia (Vercelli, Brescia, Cremona, Perugia, Frosinone, Agrigento, Palermo e Bari), ed è nata per non dimenticare Fabiana Luzzi, studentessa di Corigliano Calabro uccisa dal fidanzato nell’estate del 2013, in un agrumeto della cittadina ionica; da allora la giovane donna è diventata il simbolo di tutte le donne vittime di violenza.

Contatti

Marta Garuffi

Referente Confagricoltura Donna

Via Giovan Battista Morgagni, 10 – 40122, Bologna (Italy)
Tel. +39 051 251866 – 051 253880
E-mail: donna-er@confagricoltura.org 


Ultima modifica: 29 Aprile 2022