Chi Siamo

La Confagricoltura dell’Emilia Romagna (già Federemilia) è l’articolazione territoriale della Confagricoltura (Confederazione Generale dell’Agricoltura Italiana ) la più antica organizzazione professionale agricola del nostro paese, essendo stata fondata nel 1895.
La Confederazione Generale è tale, in quanto costituita da vari sindacati di categoria, che si riconoscono nel suo ambito, la Federazione Naz. Dei Proprietari Conduttori in Economia, la Federazione Naz. Degli Affittuari Conduttori in Economia, la Federazione Naz. Dell’Impresa Familiare, la Federazione Naz. Dei Conduttori in forme Associative e le Federazioni Naz. Di Prodotto, con le loro articolazioni territoriali. Fanno parte inoltre della Confederazione: il Sindacato Nazionale Pensionati, e l’A.N.G.A (Associazione Naz.le Giovani Agricoltori) e le relative articolazioni territoriali. Infine aderisce alla Confederazione la Federazione naz. Della Proprietà Fondiaria.

Confagricoltura dell’Emilia Romagna rappresenta, a livello regionale, le Unioni Agricoltori (operanti nelle 9 provincie, in cui si articola la regione), nonché i loro soci e le categorie professionali,sindacali ed economiche,inquadrate al loro interno. Confagricoltura dell’Emilia Romagna è un’organizzazione pluralista,autonoma dalle forze politiche,che opera per la tutela, la difesa e la rappresentanza degli interessi dell’impresa agricola (sia individuale, che associata) e per favorire una positiva evoluzione del settore primario nel suo complesso, fortemente legato allo sviluppo di imprese efficienti, in grado di competere sul mercato, ed in stretto rapporto, sia col territorio la sua tutela e valorizzazione, che con l’intero sistema economico regionale, caratterizzato,in molti comparti, da notevoli dinamiche imprenditoriali.

L’esigenza di costituire una Federazione Regionale fu avvertita dalle Unioni provinciali Agricoltori nel corso del 1970, anno in cui furono istituite le Regioni, e fu loro trasferita buona parte delle funzioni amministrative in materia agricola, precedentemente esercitate dallo stato, nonché affidate loro significative competenze legislative in materia.
Il 16 Febbraio 1971, i Presidenti delle 8 Unioni Provinciali diedero vita,attraverso apposito atto pubblico, alla “Federazione Emiliano Romagnola degli Agricoltori – Federemilia”, assegnando a quest’ultima la funzione di rappresentare e tutelare le stesse Unioni nei confronti della Regione e degli altri enti o amministrazioni, a livello regionale. Il 26 Marzo 1999 lo statuto è stato modificato ed integrato,sia per allinearlo alle modifiche apportate a quello Confederale,sia per adeguare la Federazione alle nuove esigenze relative ad un suo ruolo “più marcato” ed incisivo.
Tra le modifiche “di livello” apportate vi è il “rafforzamento” del ruolo delle “sezioni economiche di prodotto”.