Operai agricoli e Folorovivaisti: firmato l’accordo per il rinnovo del Contratto provinciale presso la sede di Confagricoltura Reggio Emilia. Ecco le novità

Firmato l’accordo per il rinnovo del Contratto Provinciale di Lavoro per gli Operai Agricoli e Florovivaisti della provincia di Reggio Emilia. Un accordo importante che interessa oltre 1.000 aziende agricole e oltre 5.000 lavoratori.

Presso la sede di Confagricoltura Reggio Emilia, tra le Organizzazioni Sindacali Provinciali di FAI – CISL, FLAI – CGIL e UILA – UIL e le Associazioni Agricole di Confagricoltura, Coldiretti e Cia, dopo lunghi mesi di trattativa, è stato firmato l’accordo per il rinnovo del Contratto Provinciale di Lavoro per gli Operai Agricoli e Florovivaisti della provincia di Reggio Emilia.

Le novità principali che riguardano il rinnovo sono rappresentate dall’ incremento economico del 2,5% delle retribuzioni tabellari più un’indennità economica aggiuntiva annuale da € 110 ad € 140 per quei lavoratori che non percepiscono nessun premio aggiuntivo aziendale ed una serie di benefici e miglioramenti normativi per via contrattuale, tra cui l’incremento delle giornate di permesso a seguito di lutti familiari o dell’insorgenza di gravi patologie, incremento delle giornate retribuite in occasione della nascita, adozione di un figlio e l’incremento da tre a sei mesi del congedo retribuito per le donne vittime di violenza di genere.

Con questo rinnovo si applica una maggiore flessibilità d’orario attraverso lo strumento della banca ore, con positivi riflessi per le imprese ed i lavoratori. In particolare, i lavoratori stranieri beneficeranno del cumulo delle ferie maturate allo scopo di consentire una maggiore permanenza nei Paesi d’ origine in occasione delle ferie e delle festività.

Inoltre si allargano e si introducono una serie di benefici per i lavoratori e per le imprese previsti dalla bilateralità della Cassa Agricola provinciale.

Le parti hanno concordato di sostenere le imprese con colture specializzate che numericamente contribuiscono all’occupazione inserendo novità contrattuali per la gestione delle fasi di raccolta.

Le parti ritengono di avere raggiunto un risultato soddisfacente, in considerazione del fatto che il settore agricolo rappresenta una risorsa importante in termini di qualità dei prodotti, di occupazione e di valore aggiunto per l’intera provincia.

Riteniamo questo rinnovo una risposta importante per imprese e lavoratori.

FAI – CISL FLAI – CGIL UILA – UIL

CONFAGRICOLTURA COLDIRETTI CIA


Ultima modifica:

I commenti sono chiusi.