Tutto pronto Domenica 11 settembre per AGRICYCLE, si parte dall’Agriturismo “La Razza” di Canali. Scoprire il territorio in bicicletta con uno scopo benefico

apertura_Romantische-strasse-2

L’evento fa parte della iniziativa “Le domeniche di Agricycle”, Club di Eccellenza che raggruppa gli agriturismi dell’Emilia Romagna aderenti a Confagricoltura che incentivano e promuovono il turismo e la scoperta del territorio attraverso la bicicletta.
La giornata è organizzata in collaborazione con Tuttinbici Reggio Emilia, associata Fiab
Partendo dall’Agriturismo La Razza di Canali e attraverso stradine minori e piste ciclabili si arriverà a Scandiano, piccola e piacevole cittadina della collina reggiana, dove ci fermeremo per una pausa ristoratrice presso la Pasticceria Stefano a gustare gli squisiti pasticcini per cui è famosa in tutta la zona.
Alla ripartenza, dopo aver attraversato piazze e vicoli di Scandiano per ammirarne il bellissimo centro storico, il percorso lambisce la strada pedecollinare sempre attraverso tranquille stradine di campagna, per ritornare all’Agriturismo La Razza dove ci aspetta l’aperitivo tipico reggiano, con salumi, gnocco al forno, erbazzone, parmigiano reggiano, spergola frizzante ed altro, tutto di produzione della La Razza. L’itinerario ad anello della lunghezza complessiva di 30 km, prevede una sosta a metà percorso a Scandiano ed è accompagnato attraverso tutto il tragitto.
Di difficoltà medio bassa è adatto a tutti, considerato che si sviluppa prevalentemente in piano con alcune brevi e facili salite durante il tragitto di rientro.
Il fondo stradale è asfaltato per quasi tutto il percorso, con alcuni tratti di strade bianche in buono stato di manutenzione. Va bene qualsiasi tipo di bicicletta ad eccezione di bici da corsa.
E’ vivamente consigliato l’uso del casco.
I minorenni devono essere controllati da parte dei genitori o adulti che se ne assumono la responsabilità.
Per facilitare l’organizzazione della giornata consigliamo la prenotazione che può essere effettuata telefonicamente o per e-mail ai seguenti recapiti: 0522.599342 o agriturismo@larazza.it
Programma:
Ore 9.30 partenza dall’Agriturismo La Razza
Ore 10.00 arrivo alla Pasticceria Stefano di Scandiano e sosta “dolce”
Ore 10.30 ritorno
Ore 11.30 arrivo all’Agriturismo La Razza per aperitivo reggiano
Costo a partecipante 10.00 euro per adulti / 5.00 euro per bambini fino a 10 anni.

index

4277159078_9e0a2f54db
**********************************************************************
Questi itinerari del gusto alla portata di tutti, che si staglieranno su e giù per la via Emilia tra pregiate colture e borghi magnifici, avranno lo scopo di far emozionare chi partecipa e di legarlo non solo al territorio ma anche a qualcosa di più, alla realizzazione di un progetto per gli altri: AfricHand Project, la costruzione di una centrale del latte in Mozambico, in un’area rurale che ha bisogno di tante braccia sapienti, di futuri allevatori come di produttori di foraggio per l’alimentazione degli animali che sappiano dar vita a una filiera sostenibile in grado di azzerare la malnutrizione che affligge, ancora oggi, metà della popolazione. Agricycle accoglie così l’appello della Ong bolognese Cefa e dei suoi partner (tra cui Granarolo, FederUnacoma, Regione Emilia Romagna) “a darsi una mano partendo da un bicchiere di latte” (www.cefaonlus.it).
Si comincia con quattro date. Domenica 11 settembre a Reggio Emilia, Agriturismo La Razza, si pedala nelle “Terre dell’Ariosto” su stradine minori e piste ciclabili per fare sosta a Scandiano, rifocillarsi di dolci leccornie ammirando le testimonianze medioevali e ritornare, dopo 30 chilometri, al punto di partenza dove ad attendere i cicloturisti c’è un aperitivo tipico reggiano con salumi, gnocco al forno, erbazzone, parmigiano reggiano, spergola frizzante ed altro, ovviamente di produzione propria. In collaborazione con Tuttinbici Reggio Emilia, associata Fiab (info: www.larazza.it).
Il 18 settembre l’appuntamento è a Sasso Marconi (Bo), Agriturismo Rio Verde, nei “luoghi di Guglielmo Marconi”, sulle colline lievi dove il genio delle radiocomunicazioni amava studiare, sperimentare e dove fece la sua grande scoperta. Un percorso facile di 17 chilometri, con pause di tanto in tanto tra bellezze naturalistiche e curiosità culturali: il settecentesco borgo di Colle Ameno, Palazzo Rossi e il Mausoleo di Guglielmo Marconi. È previsto un pranzo succulento con specialità del territorio, ragù e friggione, salsa al pomodoro di tradizione casalinga, paté e confetture, pure i ceci di produzione biologica (info: www.agriturismorioverde.it).
Domenica 25 l’avventura è in Romagna, a Forlì, Agriturismo La Gironda. Un giro ad “anello” di 20 chilometri verso Terra del Sole – cittadella medicea edificata dal Granduca di Toscana Cosimo De Medici nel 1564 per presidiare il confine con lo Stato Pontificio – fino alla Rocca medioevale di Monte Poggiolo. Con una guida d’eccezione, Daniele Avolio, capofila dei “Messaggeri della Ricerca – Ride for Aid 2016”, nati per promuovere il binomio sport-salute e sostenere l’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST-IRCCS). Degustazioni di prodotti, vini e oli (info: www.agriturismolagironda.com).I
Ultima tappa il 2 ottobre a San Martino di Ferrara, Agriturismo Lama di Vallerosa. Sarà un viaggio nel tempo, nella storia del mondo agricolo. Lungo il percorso di 15 chilometri ci si ferma al Museo della Civiltà Contadina presso l’Agriturismo La Torretta a San Bartolomeo in Bosco: una vetrina visitata ogni anno da 10.000 persone, che documenta lavoro e tradizioni della campagna ferrarese dalla fine dell’Ottocento alla prima metà del Novecento con oltre 30mila oggetti esposti. Poi rientro e pausa buffet con il raccolto dell’orto, marmellate e sugoli fatti con il mosto d’uva della casa (info: www.lamadivallerosa.it).

Ultima modifica:

I commenti sono chiusi.