ConfagriNotizie nr. 4 – 22 febbraio 2016

NOTIZIE IN EVIDENZA

 

 

CERTIFICAZIONE UNICA 2016

INDICAZIONE DEL CODICE FISCALE DEL CONIUGE NON FISCALMENTE A CARICO

 

Entro il 7 marzo 2016 deve essere trasmessa telematicamente all’Agenzia delle Entrate la Certificazione Unica relativa al periodo d’imposta 2015.
Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate è stato approvato il modello ministeriale e comunicate le novità della dichiarazione rispetto al periodo di imposta 2014, tra le quali l’indicazione del codice fiscale del coniuge anche se non fiscalmente a carico.
A fronte di quanto sopra il sostituto di imposta è obbligato a reperire il codice fiscale del coniuge, anche se questo non risulta a carico del dipendente, e tale dato è richiesto dall’Amministrazione finanziaria al fine della compilazione del Modello 730/2016 precompilato.
Al fine di dimostrare all’Amministrazione finanziaria di aver fatto tutto il possibile per recuperare il dato in questione si ritiene che il sostituto d’imposta debba inviare a tutti i lavoratori in forza nell’anno 2015 la comunicazione CHE PUO’ ESSERE SCARICATA E COMPILATA CLICCANDO IL LINK IN CALCE ALLA PRESENTE, sollecitandoli a comunicare entro la scadenza indicata nella stessa il codice fiscale del coniuge.
La suddetta comunicazione deve essere consegnata all’ufficio paghe dell’Unione Agricoltori entro e non oltre il 24 febbraio 2016 tramite fax al n. 0544/506336 oppure tramite mail all’indirizzo
ufficiopaghe@upara.it

Clicca qui per scaricare la comunicazione

 

 

POSIZIONE CONTRIBUTIVA
TITOLARI DI PARTITA IVA
ISCRIZIONE INPS

Si ricorda che tutti i titolari di Partita IVA, sia come ditta individuale sia in forma societaria che non abbiano attualmente in essere una propria posizione contributiva e che lavorino direttamente il terreno o si avvalgano di manodopera, sono obbligati all’iscrizione INPS nella gestione CD/CM nel primo caso o IAP nel secondo caso.

 

 

 

USO SOSTENIBILE DEI PRODOTTI FITOSANITARI
IN AREE DALLA POPOLAZIONE O IN AREE AGRICOLE PROSSIME A TALI AREE

Con decreto 22 gennaio 2014 è stato approvato il Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari a cui fanno seguito le Linee di indirizzo regionale.
In particolare il PAN al punto A.5.6  indica che “ai fini della tutela della salute e della sicurezza pubblica è necessario ridurre l’uso dei prodotti fitosanitari o dei rischi connessi al loro utilizzo nelle aree frequentate dalla popolazione o da gruppi vulnerabili, ricorrendo a mezzi alternativi (meccanici, fisici, biologici), riducendo le dosi di impiego e utilizzando tecniche e attrezzature, che permettano di ridurne al minimo la dispersione nell’ambiente”.

 

Clicca qui per conoscere i dettagli

I

 

 

IMMOBILE IN COMODATO A PARENTE IN
LINEA RETTA
RIDUZIONE IMU

L’Art. 1 comma 10 della Legge n. 208 del 28.12.2015 (Legge di Stabilità 2016) disciplina  l’imposta IMU per l’unità immobiliare abitativa concessa in comodato (CONTRATTO REGISTRATO) ad un parente in linea retta entro il 1° grado, utilizzata come abitazione principale, con la riduzione della base imponibile IMU DEL 50% (ESCLUSE UNITA’ IMMOBILIARI A/1 A/8 A/9).
Il Ministero delle Finanze con nota del 29.01.2016 n. 2472 precisa che per i contratti verbali di comodato già in essere alla data dell’1/01/2016 per poter fruire delle agevolazioni e IMU e TASI DALL’1/01/2016, LA REGISTRAZIONE DEL CONTRATTO DI COMODATO DEVE ESSERE EFFETTUATA ENTRO LA DATA DEL 01/03/2016.

I

 

 

 DECRETO AUTORIZZAZIONI
IMPIANTO E REIMPIANTO VIGNETI

A partire dal 1 Gennaio 2016 è entrato in vigore il decreto relativo alla gestione delle autorizzazioni per l’impianto e reimpianto dei vigneti.

Clicca qui per conoscere la sintesi per punti del decreto
 

 

 

 SCADENZARIO 2016
FONTI RINNOVABILI

Clicca qui per conoscere gli adempimenti

 

 

 DOMANDE DI DISOCCUPAZIONE AGRICOLA

Sono aperte fino al 31/03/2016 le procedure INPS per l’ invio delle domande di Disoccupazione Agricola.
Per redigere la domanda oltre al documento di identità, l’ultima busta paga e la documentazione relativa ai redditi percepiti nel 2014 ( CU , MODELLO Unico o 730) quest’ anno servirà  un apposito modulo da fare compilare all’ ufficio pagatore (Banca o Posta) disponibile presso i nostri Uffici di Faenza, Lugo e Ravenna.

 

 

 

 CAMPAGNA RED 2015

 

L’ INPS con la circolare n. 195 del 30 novembre 2015 rammenta che i titolari delle prestazioni collegate al reddito hanno l’obbligo di dichiarare all’Istituto i propri redditi (Legge 122/2010) che andranno ad incidere sul diritto o sulla misura della prestazione stessa.
Questo obbligo può essere espletato attraverso la dichiarazione dei redditi (mod. UNICO o 730) o direttamente all’INPS con l’invio all’Istituto del modello Red.
Quindi dalla campagna RED 2015 (per l’acquisizione dei redditi relativi al 2014) l’INPS NON INVIERA’ PIU’ LE COMUNICAZIONI CARTACEE AI CITTADINI PER CHIEDERE LE DICHIARAZIONI REDDITUALI.
le persone interessate alle campagne degli anni precedenti, per poter inviare tale comunicazione si possono rivolgere ai nostri uffici di Lugo, Faenza e Ravenna.
LA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DEI RED 2015 all’INPS è il 31 MARZO 2016.

 

 

 

 INPS IMPORTANTE
CONTRIBUTI LAVORATORI AGRICOLI AUTONOMI

DAL 2016 L’INPS NON INVIERA’ PIU’ LETTERE CON GLI ESTREMI PER IL PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

Leggere attentamente quanto sotto riportato

 

Si segnala che sul sito intertent dell’INPS è stato pubblicato in data 10/12/2015 il messaggio n. 7381 avente oggetto “Cassetto Previdenziale per Autonomi Agricoli con comunicazione bidirezionale. Rilascio produzione” con cui viene comunicato che a partire dalla contribuzione dovuta per l’anno 2016, (primo versamento 16/07/2016), l’Istituto non invierà più le lettere contenenti gli estremi per il pagamento mediante modelli F24, che saranno disponibili nel Cassetto Previdenziale, a cui gli autonomi agricoli potranno accedere direttamente o tramite intermediari delegati.

 

 

 CONFAGRICOLTURA

COLLEGATO AGRICOLO
PIU’ SEMPLICE COSTITUIRE UNA RETE D’IMPRESA

 

«Confagricoltura crede ed ha investito sulla promozione delle reti d’impresa in agricoltura e l’accoglimento della nostra proposta in sede di esame del collegato agricolo che ha abolito, per reti di impresa costituite nella forma di “reti contratto”, l’obbligo di deposito del bilancio è un’importante semplificazione per le aziende che vogliono innovare e competere. Contiamo ora che anche il Senato prosegua rapidamente all’approvazione definitiva dell’intero provvedimento». Questo il commento del presidente Mario Guidi sull’approvazione della Camera dei deputati dell’art. 11 bis del disegno di legge 3119.

Clicca qui per leggere tutto l’articolo

 

 

 

 CONFAGRICOLTURA

POMODORO DA INDUSTRIA
BISOGNA INVESTIRE MEGLIO TENDENDO CONTO DI SOSTENIBILITA’ ECONOMICA E SOCIALE

“Si avvia una campagna difficile per la contrattazione del pomodoro da industria. Bisogna investire, ma investire meglio, tenendo in mente la sostenibilità economica, ma anche quella sociale della filiera”. Ha commentato così Confagricoltura le prime fasi di questa campagna di commercializzazione del pomodoro trasformato che appare per molti versi complessa.

Clicca qui per scaricare l’intero articolo

 

 

 AGRINSIEME

CRISI DI MERCATO
SERVONO INTERVENTI STRAORDINARI PER TUTELARE IL REDDITO DEGLI AGRICOLTORI

Roma, 16 febbraio 2016 – Agrinsieme ha accolto positivamente l’annuncio fatto dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, nel corso della riunione del Consiglio dei ministri dell’Agricoltura della Ue, della richiesta di applicazione della clausola di salvaguardia per i nostri pomodori.

Clicca qui per scaricare l’intero comunicato

 

 

 

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?