Notiziario Provinciale



Gasparini: che faccia bene alla dieta è da dimostrare, che uccida un comparto è certo Un’equilibrata politica fiscale su cibi meno sostenibili potrebbe proteggere la salute e abbattere le emissioni generate dai processi di produzione, senza pesare sulle tasche dei consumatori. È quanto emerge dal progetto di ricerca europeo Susdiet – … Continua a leggere


L’incontro tecnico di Confagricoltura ha verificato sul campo alcune modifiche da introdurre   Una gremita platea di allevatori ha partecipato all’incontro tecnico organizzato da Confagricoltura Piacenza sul Modello IV informatizzato. Gli oltre ottanta intervenuti hanno percorso insieme a Mauro Cavalca, medico veterinario e direttore del Servizio Sanità Animale dell’Azienda Usl … Continua a leggere


Giovanna Parmigiani: ogni decisione deve tener conto del parere delle autorità scientifiche   “Non esiste la buona o la cattiva chimica, esiste il suo corretto utilizzo ed a questo devono puntare le imprese e le istituzioni. In quest’ottica è fondamentale la ricerca perché l’obiettivo deve rimanere quello di produrre con … Continua a leggere



Marchesi (Confagricoltura Piacenza): attenzione alla pianificazione “E’ bene che nei prossimi mesi, quando gli agricoltori si accingeranno a pianificare le semine, considerino le novità introdotte per quanto riguarda il greening, perché potrebbe esserci qualche problema” – a sottolinearlo è Giovanni Marchesi, vicedirettore di Confagricoltura Piacenza e responsabile dei Servizi Tecnici.  … Continua a leggere


Gasparini: sul territorio qualche risultato grazie alla collaborazione con gli ATC L’incremento incontrollato della popolazione di ungulati, sottolinea Confagricoltura, oltre ad essere motivo d’alterazione dell’ecosistema e quindi di compromissione della presenza delle altre specie autoctone, è sempre più causa di gravissimi danni alle attività agricole provocati dal massiccio sconfinamento di … Continua a leggere



Confagricoltura Piacenza: sul Ceta più luci che ombre per il settore primario   La perdurante crisi ha ulteriormente accelerato il percorso obbligato della globalizzazione dei rapporti commerciali.  Nell’impossibilità pratica di riuscire a strutturare accordi funzionali tra Paesi diversi, che siano al contempo rispettosi delle identità, delle peculiarità di ciascuno, si … Continua a leggere