PATRONATO ENAPA: IN SCADENZA L’ASSICURAZIONE PER LE CASALINGHE

I termini scadono il 31 gennaio, riguarda anche alcune categorie di giovani

 

Enapa Piacenza, il patronato di Confagricoltura, ricorda che stanno per scadere i termini per mettersi in regola con l’assicurazione per le casalinghe. La cifra da versare prevista resta minima: 12,91 euro per il 2018. Devono assicurarsi le persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni compiuti, uomini e donne, che lavorano in modo abituale ed esclusivo per la cura della casa e dei familiari. Sono escluse tutte le donne che hanno un impiego extracasalingo, un’attività per le quali c’è l’obbligo di iscrizione a un’altra cassa previdenziale o un altro ente. L’obbligo di assicurarsi riguarda anche gli studenti che si occupano dell’ambiente in cui abitano, anche se studiano e dimorano in una località diversa dalla città di residenza; gli ultradiciottenni che lavorano esclusivamente in casa per la cura dei componenti della famiglia (ad esempio ragazzi e ragazze in attesa di prima occupazione); i pensionati di entrambi i sessi con meno di 65 anni; i lavoratori in mobilità e in cassa integrazione guadagni; i cittadini stranieri che soggiornano regolarmente in Italia e non hanno un’altra occupazione; chi ha un impiego che non dura l’intero anno (lavoratori stagionali, lavoratori temporanei, lavoratori a tempo determinato). Sono invece esclusi i lavoratori socialmente utili, i titolari di borse lavoro, chi fa corsi di formazione e tirocini, i lavoratori part time iscritti a forme obbligatorie di previdenza sociale, i religiosi, colf, badanti e perpetue.

Sono esentate le persone che hanno un reddito inferiore a 4.648,11 euro anni e contemporaneamente fanno parte di un nucleo familiare con un reddito complessivo annuo sotto i 9.296,22 euro. Il premio, per loro, resta a carico dello Stato. Per avere la copertura gratuita bisogna però presentare un’autocertificazione redatta sul modulo scaricabile dal sito dell’Istituto (www.inail.it) e reperibile anche presso gli uffici del patronato Enapa.  L’assicurazione contro gli infortuni domestici copre gli spazi riguardanti l’abitazione in cui risiede la famiglia accudita e le pertinenze. Rientrano tra i luoghi tutelati anche le residenze temporanee per le vacanze, sempre che si trovino in Italia. Non sono invece contemplati gli infortuni in itinere. Il risarcimento spetta a chi si fa male sbrigando le ordinarie faccende domestiche. È bene però sapere che, in caso di infortunio, si ha diritto a un indennizzo se l’invalidità è permanente e supera il 27 per cento. Il costo annuale di 12,91 euro non è frazionabile su base mensile ed è deducibile ai fini fiscali. L’assicurazione decorre dal giorno successivo a quello in cui è stato effettuato il pagamento. Gli uffici del Patronato Enapa, a Piacenza in Via Colombo, 35 al 2° piano – presso Confagricoltura Piacenza e in provincia, presso tutti gli Uffici di Zona di Confagricoltura, sono a disposizione per la compilazione dei moduli.

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?