MALTEMPO: ANCORA DANNI NELLE CAMPAGNE

Confagricoltura Piacenza: colpita la parte orientale della provincia

 

Diverse le telefonate degli associati di Confagricoltura Piacenza che questa mattina hanno iniziato a fare la conta dei danni provocati dall’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla nostra provincia sabato 14 maggio. Ingenti i danni su alcuni vigneti della Val d’Arda, nella zona di Castell’Arquato, Vernasca, Lugagnano. Molto colpiti dalla grandine anche alcuni appezzamenti di pianura nella zona di Baselica Duce, verso Busseto, nella zona di Saliceto e di Chiavenna Landi dove sono state danneggiati campi di frumento, mais, pomodoro e alcune asparagiaie. Diffusi i danni da allagamento un po’ ovunque a causa delle intense piogge in diverse zone della bassa dove le piantine di mais risultano sommerse. Almeno su questo fronte si spera che le coltivazioni possano riprendersi. “E’ accaduto tutto nella manciata di qualche ora – spiega Luigi Sidoli, direttore di Confagricoltura Piacenza – riscontriamo, purtroppo il verificarsi sempre più frequente di fenomeni metereologici intensi che procurano danni. Per le colture in pieno campo non si sono, ad oggi, rimedi.  Non è una soluzione, ma diviene una necessità cercare di contenere le perdite predisponendo almeno un adeguato piano assicurativo. Dal punto di vista istituzionale, chiediamo vengano effettuati sopralluoghi da parte delle autorità competenti, al fine del riconoscimento dello status di calamità naturale”.

danni vigneto a Lugagnano

 

 

 

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?