VIGNETI: VIA ALLE DOMANDE PER LE AUTORIZZAZIONI DI NUOVO IMPIANTO

C’è tempo fino al 31 marzo per una superficie nazionale complessiva pari a meno di settemila ettari.

Il regolamento (UE) n. 1308/2013 ha previsto l’avvio, dal 1° gennaio 2016, del nuovo sistema di “autorizzazioni” per gli impianti viticoli che prevede il rilascio, previa richiesta, di autorizzazioni all’impianto di nuovi vigneti nel limite massimo annuo dell’1% della superficie vitata nazionale. Le domande per le autorizzazioni di nuovo impianto potranno essere presentate dal 15 febbraio al 31 marzo in ambito SIAN. “L’unico criterio di ammissibilità – spiega la nota di Confagricoltura Piacenza – almeno per questa prima annualità, è la presenza nel fascicolo aziendale, aggiornato e validato, di una superficie agricola utilizzabile pari o superiore a quella per la quale è richiesta l’autorizzazione”. Entro il 1 giugno le Regioni o P.A. rilasceranno le autorizzazioni ed entro il 10 giugno i beneficiari potranno avvalersi della possibilità di rinunciare alle autorizzazioni solo nel caso in cui essa sia inferiore al 50% di quanto richiesto. Il beneficiario ha tre anni di tempo per utilizzare l’autorizzazione a partire dalla data di rilascio. Confagricoltura Piacenza ricorda che le autorizzazioni per il nuovo impianto non potranno usufruire del contributo nell’ambito della misura di ristrutturazione e riconversione dei vigneti. Per il 2016 la superficie messa a disposizione per le richieste di autorizzazioni per nuovi impianti è pari a 6417,43 ettari, corrispondente all’1% della superficie potenziale italiana dichiarata al 31 luglio 2015. Le richieste di autorizzazione per nuovi impianti dovranno essere compilate ed inviate esclusivamente in modalità telematica attraverso il SIAN.

L’ufficio Vitivinicolo dell’Associazione è a disposizione.

Vigneto Bacedasco

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?