DECRETO FLUSSI: VIA ALLE DOMANDE

Sulla Gazzetta Ufficiale di martedì 2 febbraio è stato pubblicato il decreto relativo alla programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari stagionali e non stagionali, il cosiddetto decreto flussi, nel territorio italiano per l’anno 2016. Viene programmato l’ingresso in Italia di 13.000 cittadini stranieri per motivi di lavoro subordinato stagionale e 17.850 cittadini stranieri per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo. Le istanze per il lavoro NON stagionale ed autonomo possono essere precompilate online dal 3 febbraio per poi essere inviate a partire dalle 9 di martedì 9 febbraio 2016 (ultimo termine: 31 dicembre 2016). Le istanze di nulla osta per lavoro stagionale potranno invece essere precompilate a partire dalle ore 9 di mercoledì 10 febbraio per poi essere inviate a partire dalle ore 9 di mercoledì 17 febbraio (ultimo termine: 31 dicembre 2016). Le quote messe a disposizione per il 2016 per motivi di lavoro stagionale riguardano i lavoratori provenienti da: Albania, Algeria, Bosnia-Erzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, Etiopia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Ucraina, Tunisia. Vale la pena di soffermarsi sulla specifica quota assegnata (4.600 unità) per la conversione dei permessi di soggiorno stagionali in permessi di soggiorno per lavoro subordinato che, come noto, sono di particolare interesse per il settore agricolo. Per ricevere maggiori informazioni e approfondire l’argomento gli uffici di Confagricoltura Piacenza sono a disposizione (Tel. 0523-596715 – enapa.piacenza@confagripc.it).

lavoratori

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?