CONFAGRICOLTURA MODENA CELEBRA S.ANTONIO ABATE

Il 17 gennaio a Finale Emilia gli agricoltori ricordano il Santo Protettore degli animali e degli agricoltori

 

Dopo la prima edizione di Cibeno di Carpi del 2017, Confagricoltura Modena celebra anche quest’anno la ricorrenza di S.Antonio Abate, Santo Patrono degli animali e degli agricoltori. L’incontro di raccoglimento spirituale e conviviale avrà luogo a Finale Emilia (MO) presso la Parrocchia del Seminario. Il programma prevede alle ore 19.00 la S.Messa celebrata da Sua Eccellenza Mons. Erio Castellucci, seguita dalla benedizione degli animali sul sagrato della chiesa.

La devozione per Sant’Antonio abate è antica millenni, ma ancora oggi è sentita nelle campagne con grande forza, perché la figura di questo Santo taumaturgo è profondamente radicata nell’animo di ogni agricoltore. Una devozione che ogni giorno trova linfa vitale nel susseguirsi delle stagioni, nella nascita di un vitello o nella semplice gestualità di chi porta nuovamente il fieno in cascina, anno dopo anno, generazione dopo generazione. Ecco perché il 17 gennaio con i nostri animali e la voglia di far festa, ci ritroviamo per celebrare insieme alla cittadinanza lo stretto rapporto che ci lega al nostro Santo patrono e al territorio nel comune di Finale Emilia, dove lo scorso anno è stato inaugurato il nuovo ufficio Confagricoltura, a testimonianza della vicinanza con le aziende colpite dal sisma. Una giornata di letizia per cominciare bene l’anno e affrontare gli impegni che ci aspettano nel 2018.

Ultima modifica:

Articoli correlati


E tu, cosa ne pensi?