CONFAGRICOLTURA MODENA E FONDAZIONE AUXILIUM INSIEME PER SOLIDARIETA’

Confagricoltura Modena e Fondazione Auxilium insieme a sostegno delle persone in difficoltà e contro lo spreco alimentare. L’associazione agricola modenese e la Fondazione che collabora con la Onlus “Food for Soul” di Massimo Bottura hanno siglato un accordo che prevede la fornitura gratuita di prodotti da parte di Confagricoltura Modena, da destinare alla produzione di pasti alla Mensa Ghirlandina, gestita da Fondazione Auxilium.

“Confagricoltura Modena – si legge nel protocollo siglato dai presidenti Eugenia Bergamaschi di Confagricoltura Modena e Lorenzo Selmi di Fondazione Auxilium – si impegna ad una azione di sensibilizzazione dei propri associati, finalizzata alla fornitura gratuita di prodotti del territorio alla Fondazione Auxilium quale concreto contributo per la produzione di pasti a persone bisognose e conseguentemente ad una lotta alla spreco alimentare (recupero di giacenze e di prodotti che diversamente sarebbero destinati allo scarto).

Fondazione Auxilium fornirà supporto logistico e trasporto per tutti i prodotti che saranno donati dalle aziende associate Confagricoltura, da utilizzare per la produzione dei pasti presso la Mensa Ghirlandina”.

Così la presidente di Confagricoltura Modena Eugenia Bergamaschi: “Dopo la solidarietà concreta portata ai terremotati del Centro Italia, siamo felici di collaborare con Fondazione Auxilium per aiutare le persone meno fortunate del nostro territorio. Per noi l’agricoltura non è solo impresa, ma anche attenzione al sociale: il cuore che mettiamo nel nostro lavoro quotidiano lo mettiamo anche in questo progetto solidale”.

“È fondamentale – commenta il presidente di Fondazione Auxilium Lorenzo Selmi – questa sinergia tra un’importante associazione di categoria come Confagricoltura Modena e Fondazione Auxilium. Solo in questo modo, infatti, è possibile fare ulteriori passi avanti in tema di recupero alimentare, lotta allo spreco e aiuto alle persone bisognose”.

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?