Sabato 26 Luglio 2014 - 21:13
C.so della Repubblica, 45
47121 Forlì
tel. 0543-33466 - fax 0543-33485
forli@confagricoltura.com
PEC: forli@pec.confagricoltura.com

Confagricoltura di Forlì-Cesena e di Rimini è la struttura interprovinciale della Confagricoltura, l'unica Organizzazione Sindacale Agricola a vocazione generale. Questo significa che la nostra mission è difendere gli interessi delle Imprese Agricole a 360°, qualunque sia la forma di Conduzione o la forma di possesso o il tipo di coltura praticata o di allevamento si conduca.

A Confagricoltura generalmente aderiscono aziende medie, medio-grandi e grandi anche se la base associativa annovera molte piccole imprese. A livello interprovinciale associamo circa 1200 aziende agricole che coltivano una S.A.U. (Superficie Agricola Utilizzabile) di oltre 25.000 ettari.

Confagricoltura di Forlì-Cesena e di Rimini è la diretta erede della Associazione Agricoltori, quest'ultima operante sul territorio sin dai primi anni '30. Operiamo sul territorio delle province di Forlì-Cesena e di Rimini avvalendosi di oltre 30 validissimi collaboratori, dipendenti e consulenti part-time.

Gli associati di Confagricoltura possono contare su strumenti di democrazia interna quali i sindacati di Categoria ed i Sindacati di Prodotto a cui ciascun Socio può fare riferimento per tutelare i propri precipui interessi. Attualmente sono attive 6 strutture:

  1. Sindacato Interprovinciale dei conduttori in Economia che inquadra i proprietari conduttori in economia;
  2. Sindacato Interprovinciale degli Affittuari Conduttori in Economia che in quadra gli affittuari conduttori in economia;
  3. Sindacato Interprovinciale dell'Impresa Familiare Coltivatrice che inquadra i diretti coltivatori a qualsiasi titolo;
  4. Sindacato Interprovinciale delle Forme Associative che inquadra i concedenti di beni a conduzione associata o gestiti in forma societaria;
  5. Sindacato Interprovinciale dei Proprietari con beni Affittati che inquadra i Proprietari che affittano i propri beni o comunque non partecipanti alla loro gestione;
  6. Sindacato Interprovinciale Pensionati.
A fianco dei Sindacati di categoria operano le 16 Sezioni economiche:
  1. Agricoltura Biologica
  2. Allevamenti Avicoli
  3. Allevamenti Bovini
  4. Allevamenti Suini
  5. Cereali alimentari
  6. Cereali da foraggio
  7. Energie alternative
  8. Florovivaismo
  9. Frutticoltura
  10. Lattiero - casearia
  11. Proteoleaginose
  12. Olivicola
  13. Orticola e fungicola
  14. Vitivinicola
I suddetti Sindacati e Sezioni Economiche fanno riferimento ai rispettivi Organismi Regionali e Nazionali affinché le istanze dei propri rappresentati possano giungere fino al massimo livello istituzionale possibile. Per il tramite della Confagricoltura dell'Emilia-Romagna e della Confagricoltura Nazionale, gli Associati sono inoltre rappresentati fino al livello massimo delle istituzioni Politiche ed Economiche dell'Unione Europea.

All'interno di Confagricoltura di Forlì-Cesena e Rimini, opera la locale Sezione interprovinciale dell'ANGA (Associazione Nazionale Giovani Agricoltori), che inquadra tutti i giovani imprenditori agricoli E' inoltre presente la Sezione Interprovinciale Agriturist con competenza sulle problematiche afferenti appunto l'agriturismo ed il turismo rurale in generale.

La Storia
Difficile appare attribuire una data di nascita ben definita alla nostra Organizzazione, ma, ad ogni buon conto, una datazione fra i primi anni dopo l'Unità d'Italia e i primi anni del decennio 1880-1890 appare verosimile. Anni in cui un certo fermento sulle Società fra Agricoltori serpeggiava un po' in tutta l'Europa. Precorritrici di un certo tipo di movimento sono state la Gran Bretagna e la Francia, la prima con la Royal Agricultural Society e la seconda con la consorella fondata nel 1868 anche con la collaborazione di Giuseppe Devincenzi, che sarà il fondatore ed il primo Presidente della Società dei Viticoltori, antenata della Società degli Agricoltori Italiani divenuta poi nel corso degli anni l'attuale Confagricoltura. I primi documenti in nostro possesso datano la nascita della Società degli Agricoltori Italiani di Forlì al 26 maggio 1919, a questa prima associazione partecipano le migliori aziende agricole dell'epoca in rappresentanza di tutta la provincia di Forlì di allora; pare superfluo ricordare che gran parte della vallata del Fiume Montone era allora sotto la giurisdizione della Provincia di Firenze e che questi confini furono adeguati agli attuali solo durante il Ventennio.

L'evoluzione della storia di Confagricoltura Forlì - Cesena e Rimini va di pari passo con le lotte bracciantili dell'inizi del secolo e subisce una piccola rivoluzione con l'avvento del Fascismo che trasforma l'originale Società in Federazione Provinciale dei Sindacati Fascisti degli Agricoltori. Nel gennaio 1929 si pubblica il primo numero dell'attuale Foglio Notizie con al denominazione di Bollettino Quindicinale. Trascorso il periodo in cui si discuteva di battaglia del grano e si inneggiava all'autarchia, soprattutto alimentare, l'Unione si rifonda e nasce, per atto del Notaio Dott. Eugenio Pelosi di Cesena, il 31 ottobre 1945, la Federazione Provinciale Produttori dell'Agricoltura fra le Associazioni Circondariali di Forlì. Questo atto segna la riunificazione sotto una sola bandiera delle tre Associazioni di Forlì, di Cesena e di Rimini. Passano gli anni, ma l'impegno sindacale non muta, anzi si rafforza, la difesa dell'impresa agricola resta sempre in primo piano; il 20 aprile 1970, si adotta un nuovo Statuto, e prende vita l'Unione Provinciale Agricoltori con l'impegno di fornire ai propri associati, oltre all'assistenza sindacale e alla tutela degli interessi delle imprese verso tutto il mondo esterno, anche l'assistenza in campo fiscale e previdenziale. Un ulteriore passaggio significativo avviene il 9 febbraio 1995 quando l'introduzione della nuova Provincia di Rimini ci porta a modificare il nostro Statuto trasformandolo in uno dei primi Statuti Interprovinciali. Ultimo atto, quello del 22 aprile 2009 che attribuisce alla nostra struttura, con l'adozione di un nuovo Statuto, l'attuale denominazione di Confagricoltura di di Forlì-Cesena e di Rimini in adesione alle direttive della Confagricoltura.

Responsabile: Claudio Canali