Luglio

Siccità, Confagricoltura Bologna stima i danni alle colture estensive e orticole: dai 600 ai 1.500 euro per ettaro soprattutto a sud della trasversale di pianura, nelle zone collinari e montane, compreso tutto l’Imolese

Garagnani: «Basta parlare. Il clima è cambiato e l’agricoltura non può reggerne il costo»

Raccolto compromesso nelle campagne bolognesi. Meno mais, barbabietola, sorgo, cece, erba medica, pomodori e patate. Meno frutta e si teme pure per il prossimo raccolto di mele. Meno latte vaccino dovuto agli animali che sono, anche loro, sotto stress. La siccità e le ondate di calore hanno presentato il conto. Confagricoltura Bologna stima danni alle colture estensive ed orticole a semina primaverile che vanno dai 600 ai 1.500 euro per ettaro, soprattutto a sud della trasversale di pianura, nelle zone collinari e montane, compreso tutto l’Imolese.

siccità2

CONFAGRICOLTURA BOLOGNA PER LA FORMAZIONE SCOLASTICA: SIGLATA L’INTESA CON GLI ISTITUTI TECNICI

Firmato il Protocollo d’intesa tra Confagricoltura Bologna e l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna – Ufficio V – ambito territoriale di Bologna per lo sviluppo di attività di collaborazione, arricchimento dell’offerta formativa e scambio di esperienze tra il mondo dell’agricoltura e le istituzioni scolastiche territoriali. Garagnani: «I giovani devono sapere cosa vuol dire fare impresa oggi. L’agricoltura non è quel film che spesso ci raccontano, purtroppo esiste un considerevole divario tra percezione e realtà».

scuola

CETA, CONFAGRICOLTURA: «ACCORDO CHE SPALANCA OPPORTUNITÀ COMMERCIALI ALLE AZIENDE ITALIANE»

Il mercato, per l’agricoltura italiana, è certamente il mondo. E il Ceta, l’accordo di libero scambio con il Canada che entrerà in vigore il 21 settembre prossimo, apre prospettive interessanti per i nostri prodotti. Lo ha detto il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti. Di seguito il comunicato di Agrinsieme, con la posizione ufficiale.

ceta

DALL’ASSEMBLEA DI CONFAGRICOLTURA. GIANSANTI: «AL CENTRO DELLE POLITICHE DEVE ESSERCI IL TERRITORIO»

«Le imprese agricole, globali e smart, guardano lontano, guardano al mondo. Servono misure per la competitività. L’Europa non è un’opzione, ma questa Pac va cambiata». Così il presidente Massimiliano Giansanti in occasione dell’Assemblea generale svoltasi lo scorso 7 luglio a Roma.

ass gen

SICCITÀ E GESTIONE RISORSE IDRICHE. INTERVENTO DI GIANSANTI ALL’ASSEMBLEA ANBI

Una siccità senza precedenti attanaglia il settore agricolo. Giansanti chiede di «attivare rapidamente un piano coordinato per il rinnovamento delle infrastrutture idriche: rimanere senza acqua significa anche restare senza cibo».

siccità

DALLA REGIONE: LE ECCELLENZE DELL’EMILIA-ROMAGNA ALLA CONQUISTA DELLA CINA, MISSIONE ISTITUZIONALE DELLA REGIONE CON IL SISTEMA AGROALIMENTARE

«Internazionalizzazione delle imprese fondamentale per crescita e sviluppo. Al centro tutela dei nostri prodotti e sicurezza alimentare». Il Governatore Bonaccini ha presentato obiettivi e programma della missione che si svolgerà dal 20 al 26 novembre prossimi, in occasione della Settimana della cucina italiana nel mondo. Sessione Asia del World Food Forum, promozione del sistema fieristico regionale e incontri istituzionali per sbloccare importanti dossier commerciali. L’assessore Caselli: «La nostra un’agricoltura di qualità, opportunità di consolidarsi anche in Cina».

cina

ATTIVITA’ SINDACALI

Leggi il diario sindacale del mese di luglio.

luglio

RASSEGNA STAMPA

rass luglio