Memorandum Agenzia delle Entrate – Consultazione archivio e-fatture: termina giovedì 31 ottobre l’adesione al servizio dell’Agenzia delle Entrate

Per avere a disposizione l’archivio delle fatture elettroniche trasmesse dal 1° gennaio 2019, la scadenza da tenere a mente è il 31 ottobre p.v.

I titolari di partita Iva, o i loro intermediari delegati, potranno aderire al servizio dal portaleFatture e corrispettivi”, i consumatori finali, invece, dall’area riservata di accesso alla precompilata.

L’attivazione del servizio entro il 31 ottobre consente di consultare tutte le e-fatture emesse e ricevute fin dal 1° gennaio 2019. Chi aderirà dopo il 31 ottobre, invece, potrà consultare solo i file delle fatture emesse o ricevute dal giorno successivo all’adesione.

Per aderire occorre accedere all’area riservata del sito web dell’Agenzia Entrate, entrare nel servizio “fatture e corrispettivi” e seguire le istruzioni. Va ricordato che i soggetti Iva o i loro delegati e i consumatori finali possono esercitare i diritto di recesso in qualsiasi momento mediante la stessa funzionalità. Il recesso determina l’interruzione del servizio dal giorno successivo e l’impossibilità di accedere alle proprie fatture anche relative al periodo in cui vigeva l’adesione. Anche in caso di successiva nuova adesione al servizio, tali fatture non saranno più consultabili.

Per le aziende socie, che hanno già dato delega per la consultazione del cassetto “Fatture e Corrispettivi” a Confagricoltura Bologna, tramite gli uffici di zona di competenza, tale adempimento sarà effettuato da Confagricoltura in qualità di soggetto intermediario delegato.

(E. Cricca)

 

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?