Nuove sanzioni per chi impiega lavoratori stranieri in nero.

Nuove sanzioni per chi impiega lavoratori stranieri in nero.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto di attuazione n. 151/ 2018, della direttiva 2009/52/CE, che regolamenta le sanzioni da irrogare agli imprenditori che impieghino illecitamente lavoratori privi del permesso di soggiorno.

Il provvedimento intende ostacolare il fenomeno dell’impiego in nero dei lavoratori stranieri.

La sanzione amministrativa accessoria applicata sarà pari al costo medio del rimpatrio del soggetto illecitamente impiegato dal datore di lavoro.

La sanzione verrà aumentata del 30% qualora siano intervenuti ulteriori costi per i servizi di scorta o accompagnamento.

Le somme provenienti dalle sanzioni saranno investite per le seguenti finalità:

  • Il 60% sarà devoluto al “fondo rimpatri”
  • Il restante 40% sarà devoluto al “fondo sociale per l’occupazione e formazione” al fine di favorire l’inserimento sociale degli immigrati e dei minori extracomunitari non accompagnati.

Il decreto, inoltre, ha indicato che il costo medio per il rimpatrio di un lavoratore extracomunitario, assunto in nero, per l’anno 2018 è stato pari ad 1.398,00.

Fonte: In collaborazione con lo Studio Legale di FRUITIMPRESE  EMILIA ROMAGNA di Cesena.

(S. Casini)

 

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?