“SOSTEGNO ALLA FORESTAZIONE / ALL’IMBOSCHIMENTO” – TIPI DI OPERAZIONE 8.1.01, 8.1.02 E 8.1.03.

“Sostegno alla forestazione / all’imboschimento” – tipi di operazione 8.1.01, 8.1.02 e 8.1.03.

 

Con Delibera del 21 giugno 2017 sono stati approvati 3 bandi relativi agli Investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste. Due dei bandi rientrano nel macrotema “ambiente e clima”, infatti, sostengono interventi di forestazione e promuovono l’arboricoltura da legno principalmente in pianura e collina, l’altro contribuisce al macrotema “competitività” sostenendo gli impianti di imboschimenti di “specie a crescita rapida” “pioppicoltura ordinaria” a supporto dell’industria del legno in pianura.

Con finalità ambientali i bandi che interessano i tipi di operazione:

  • 8.1.01 ”Imboschimenti permanenti in terreni agricoli e non agricoli di pianura e collina” è previsto un contributo del 100% del costo effettivo. Il costo unitario massimo ammissibile delle spese di impianto è di 7.500 euro per ettaro. Gli interventi possono essere realizzati in terreni agricoli e non agricoli, in pianura e in collina. Novità di questo bando, rispetto al precedente, è che non è previsto il raggiungimento di un punteggio minimo per l’ammissibilità. Le domande dovranno essere presentate entro il 29 settembre 2017;
  • 8.1.02 “Arboricoltura da legno consociata ecocompatibile” sono finanziate fino al 100% interventi con un massimo di 7.000 euro nel caso di impianti di arboricoltura consociata, cioè con presenza di diverse specie forestali autoctone. Nel caso di impianti di pioppicoltura ecocompatibile riconosce un costo massimo di 4.000 euro per ettaro. Le percentuali di contributo sono comprese tra il 70 e l’80% del costo effettivo. Le domande dovranno essere presentate entro il 15 settembre 2017.

Il bando per il tipo di operazione 8.1.03 “Arboricoltura da legno: pioppicoltura ordinaria” rientra nella Focus Area P2A) “Migliorare le prestazioni economiche di tutte delle aziende agricole e incoraggiare la ristrutturazione e l’ammodernamento delle aziende agricole, in particolare per aumentare la quota di mercato e l’orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività”. Il contributo previsto è del 40%, con un costo massimo di 4.000 euro per ettaro. Sarà possibile presentare le domande di sostegno entro il 15 settembre 2017.  Possono presentare domanda proprietari o possessori/gestori di terreni pubblici e privati, nonché a loro consorzi oltre al premio d’impianto il contributo prevede un premio annuale per ettaro a copertura dei costi di mancato reddito agricolo e manutenzione, inclusa la ripulitura precoce e tardiva, per un periodo massimo di dodici anni, per le operazioni 8.1.01 e 8.1.02, per arboricoltura da legno (pioppicoltura ordinaria) è previsto il contributo esclusivamente all’impianto.  Gli imboschimenti devono essere di norma realizzati entro il termine del periodo primaverile dell’anno 2018, ad eccezione dei casi in cui il Servizio Territoriale competente conceda una proroga da richiedere entro il 30/3/2018, sulla base di motivata istanza dell’interessato. La proroga può essere concessa per un massimo di un anno dal termine prescritto e non può essere parziale ma deve riguardare la totalità delle superfici da imboschire.

(A. Caprara)

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?