PRESCRIZIONI DI MASSIMO E DI POLIZIA FORESTALE (P.M.P.F.) – NUOVE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DOMANDE / COMUNICAZIONI.

Prescrizioni di massimo e di polizia forestale (P.M.P.F.) – nuove modalità di presentazione domande / comunicazioni.

 

La Regione Emilia‐Romagna ha approvato, con delibera di Giunta n. 47/2016, le modalità di accesso e di funzionamento del programma per la gestione on‐line delle pratiche PMPF. Dal 1° luglio 2016 le domande/comunicazioni per taglio legna, pulizia di aree forestali, avviamento all’altofusto, ecc. devono essere presentate esclusivamente attraverso la procedura telematica, con accesso al seguente indirizzo: https://servizifederati.regione.emilia-romagna.it/PMPF.

Per accedere al programma è necessario disporre delle credenziali di autenticazione digitale FedERa, per chi ne fosse sprovvisto, occorre recarsi presso il proprio Comune muniti di:

documento di riconoscimento in corso di validità

codice fiscale

proprio indirizzo di posta elettronica

chiedendo di essere registrati sul portale FedERa.

Al termine delle operazioni di registrazione, verranno rilasciati   “nome utente” e “password” per l’accesso. La registrazione deve essere effettuata dallo stesso soggetto a nome di cui verrà presentata la comunicazione o la domanda, pertanto se si parla di azienda agricola l’iscrizione va fatta come tale altrimenti come libero cittadino. È prevista la possibilità di riconoscere intermediari (Associazioni di categoria, Studi tecnici …) che si abilitano per inserimento, su delega del cittadino. Si ricorda inoltre che, in relazione alla finalità dell’intervento, hanno titolo a presentare le domande/comunicazioni i soggetti di seguito indicati:

per utilizzazione di autoconsumo (fino a 30t./anno o fino a 0.50 Ha), i proprietari e/o altri soggetti indicati al punto 2. C.2 delle disposizioni attuative;

per utilizzazioni di tipo commerciale:

  • le aziende iscritte all’albo delle imprese forestali di cui al D.G.R. 1021/2015;
  • le aziende agricole iscritte all’anagrafe delle aziende agricole, per interventi su terreni boscati in gestione alla propria azienda, a condizione che gli stessi siano presenti nel piano colturale aziendale;
  • altri soggetti per l’esecuzione di interventi diversi previsti dalle PMPF, nell’ambito dell’esercizio di impresa così come definito dalla normativa vigente.

La validità delle Comunicazioni/Autorizzazioni può essere estesa a sole 2 annate, mentre restano invariati i termini dei procedimenti indicati dall’art. 2 e 3 delle P.M.P.F., ovvero:

inoltro della comunicazione almeno 30 giorni prima dell’avvio dell’intervento oggetto di comunicazione;

conclusione del procedimento di autorizzazione a seguito istanza entro 45 giorni dal ricevimento.

Gli uffici zona restano a disposizione per eventuali chiarimenti

(S. Santoni)

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?