L’agricoltura si mobilita: grande manifestazione il 30 gennaio a Ferrara organizzata da Agrinsieme Ferrara

 

Agricoltura in seria difficoltà: moltissimi agricoltori provenienti dalle regioni del Nord Italia e più di 100 trattori manifesteranno a Ferrara il 30 gennaio per ribadire la centralità dell’agricoltura e ottenere risposte concrete per uscire dalla crisi – cimice asiatica in testa – e sottolineare

 il valore strategico del sistema agroalimentare

 

L’iniziativa è promossa da Agrinsieme Ferrara e ha trovato l’adesione delle organizzazioni agricole Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative italiane delle altre province dell’Emilia-Romagna.

 

Parteciperanno delegazioni provenienti da Emilia-Romagna, Piemonte, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Lombardia

FERRARA, 13 GENNAIO 2020 – Cimice asiatica e nuove patologie dovute al cambiamento climatico, crisi dei mercati, prezzi dei prodotti agricoli in picchiata: gli agricoltori manifesteranno il prossimo 30 gennaio a Ferrara per ribadire il valore strategico del sistema agroalimentare e ottenere risposte concrete dalle istituzioni per uscire da una fase di stallo che si protrae da mesi.

A promuovere la grande mobilitazione è Agrinsieme Ferrara, per dare voce alle sollecitazioni delle imprese agricole che sono ancora in attesa di risposte concrete da parte delle Istituzioni.  Agrinsieme Emilia-Romagna, che rappresenta le imprese agricole di Cia, Confagricoltura, Copagri e dell’Alleanza delle cooperative italiane, si è fatta carico di raccogliere e coordinare le adesioni che gli imprenditori agricoli delle principali regioni produttive del Nord Italia stanno dando all’iniziativa. Parteciperanno infatti anche agricoltori di Piemonte, Veneto, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, regioni che condividono con Emilia Romagna le criticità del settore primario.  Un centinaio di trattori, partendo da cinque diversi punti della periferia, attraverserà le vie del Centro cittadino raggiungendo il punto dal quale partirà successivamente il corteo a piedi.

Ultima modifica:

I commenti sono chiusi.