Torna in Emilia Donnagricoltura Tour: martedì 18 il raduno nazionale delle imprenditrici di Confagricoltura con focus sui vigneti bio in forte crescita su tutto il territorio regionale

Torna in Emilia, per il secondo anno consecutivo, il tour nazionale delle imprenditrici di Confagricoltura Donna, che unisce workshop sull’agricoltura del futuro agli aspetti culturali e paesaggistici del territorio, con un focus sui vigneti bio in forte crescita nella nostra regione. Infatti, gli ettari vitati a biologico sono balzati da 2.578 a 3.520 ha nel periodo 2016-2017; inoltre sono già stati autorizzati altri 77 ettari di nuovi impianti.

L’appuntamento è per martedì 18 settembre presso la Tenuta Santa Cecilia Vigneti della Croara, sulle prime colline bolognesi, dove ad attendere le “capitane” d’azienda provenienti da varie regioni d’Italia ci sarà la titolare, Nicoletta Madrigali, associata a Confagricoltura Donna Emilia Romagna, che produce vino biologico da oltre dieci anni. Il suo Pignoletto Frizzante DOCG Colli bolognesi Biologico ha ottenuto una stella d’oro al concorso Bellavita Awards 2018, nell’ambito della fiera Vinitaly Bellavita Expo di Londra.

Il programma della giornata prevede, in mattinata, la visita all’interno dell’azienda e al vigneto, con un approfondimento sulle caratteristiche del suolo, che è geologicamente definito come “terre dei gessi e sabbie gialle”, e sul microclima particolarmente favorevole; nel pomeriggio sarà la volta del tour culturale con tappa all’Abbazia di Santa Cecilia della Croara, complesso architettonico proclamato Monumento messaggero di una cultura di pace dall’Unesco.

«Tra la prima e la seconda tappa emiliano-romagnola del Tour dedicato alle imprenditrici agricole che innovano – dichiara la Presidente di Confagricoltura Donna Emilia Romagna, Rosanna Scipioni – c’è un forte legame, che parla di donne energiche e determinate, di produzioni legate al territorio e di eccellenza dei prodotti. Dal settore dell’ortofrutta e del vivaismo, visitati nella prima edizione, si passa in logica connessione alla viticoltura e all’enologia, incontrando una grande realtà della nostra regione, che coniuga mirabilmente produzione, paesaggio e rispetto per la tradizione e per l’ambiente». Per info: donna-er@confagricoltura.org.

 

 

Ultima modifica:

I commenti sono chiusi.