Ottimo segnale dall’assestamento di bilancio regionale per Agrinsieme Emilia-Romagna

COMUNICATO STAMPA: ASSESTAMENTO DI BILANCIO REGIONE EMILIA-ROMAGNA, UN MILIONE DI EURO IN PIU’ PER I CONSORZI FIDI ED UNO PER L’INTEGRAZIONE PER LA MISURA DEDICATA ALLA SPERIMENTAZIONE DEL PIANO DI SVILUPPO RURALE: OTTIMO SEGNALE PER TUTTO IL SISTEMA AGROALIMENTARE

Agrinsieme Emilia – Romagna valuta positivamente l’assestamento di bilancio relativo al settore agricolo ed alimentare approvato dalla Giunta regionale.

La scelta di destinare un ulteriore milione di euro ai consorzi fidi attivi nel settore agricolo, sia potenziando le garanzie e riducendo il costo degli interessi, permette di sostenere le imprese agricole nel loro sforzo di investimento e ristrutturazione.

L’ulteriore milione di euro che integra la misura 16 del piano di sviluppo rurale, finalizzata al trasferimento dell’innovazione nelle aziende, permetterà ad importanti progetti presentati da primarie imprese dell’agroalimentare regionale di essere finanziati.

Lo stanziamento di nuove risorse sull’accesso al credito e all’innovazione pur nelle difficoltà economiche conseguenti a vincoli, derivanti dagli obblighi nazionali di pareggio in bilancio, da seguito concreto alla scelta positiva fatta dalla Regione, in questa fase economica che comincia ad evidenziare numerosi indicatori di segno positivo, di sostenere la ripresa e lo sviluppo agendo sui fattori essenziali quali credito e innovazione.

Un assestamento di bilancio che incrementa le disponibilità al sistema produttivo agroalimentare è quindi un ulteriore elemento oggettivo che evidenzia come la regione Emilia – Romagna stia correndo più forte del resto del paese.

Allo stesso tempo siamo convinti che questo risultato sia anche il frutto del coinvolgimento e dell’ascolto da parte dell’Assessorato all’agricoltura   delle componenti sociali ed economiche impegnate, nello svolgimento della propria funzione di corpo intermedio, a far giungere alla Regione le necessità delle imprese agro alimentari per stare attivamente sul mercato ed essere competitive.

Un percorso assembleare rapido e costruttivo sarà un ottimo segnale per tutto il sistema agroalimentare

“Per quello che riguarda Agrinsieme, conclude il coordinatore Cristian Maretti, rinnoviamo la disponibilità ad aumentare il livello di confronto con le istituzioni regionali, anche in vista delle sfide future che ci attendono, facendoci parte attiva e propositiva.

Ultima modifica:

I commenti sono chiusi.