L’intervento di Rosanna Scipioni alla manifestazione bolognese Mens-a

“Gli attori privilegiati dell’innovazione in agricoltura sono i giovani e le donne. Indicate da più parti come innovatrici, affidabili, capaci di mediare, multitasking e maggiormente in grado di passare il testimone ai figli, le donne hanno inventato l’agricoltura e si sono guadagnate di diritto un ruolo di primo piano nell’educazione alimentare e nella cura del cibo”. Lo ha detto Rosanna Scipioni nel suo intervento dal titolo “Il futuro creativo dell’agricoltura” alla manifestazione “Mens-a GustArte: il gusto delle arti e dei saperi” svoltasi a Bologna dal 10 al 12 giugno.

Aziende biologiche e diversi modelli di servizi multifunzionali (aziende agrituristiche, turismo della sostenibilità, agricoltura sociale e fattorie didattiche) sono i settori creativi dell’agricoltura di oggi e di domani, in cui le donne svolgono un ruolo protagonista.

“Per una loro reale valorizzazione – prosegue Scipioni – dovranno però essere rimossi ostacoli che ancora permangono, come la scarsa remunerazione del mercato verso beni e servizi virtuosi, la mancanza di misure specifiche per la conciliazione e la penuria di misure dirette a favore della donna: l’ultimo PSR dell’Emilia Romagna, ad esempio, cita in modo esplicito soltanto i giovani, evitando “misure di genere” e limitandosi a premiarle solo in modo indiretto attraverso fattorie didattiche, agriturismo e agricoltura sociale, attività a maggior vocazione femminile.”

Ultima modifica:

I commenti sono chiusi.