Proroga ricostruzione post sisma: bene il lavoro di squadra Regione-Sindacati che sia un modello per altre criticità

 

«Solo così si può ottenere ascolto da parte di Bruxelles». È soddisfatto il presidente di Confagricoltura Emilia Romagna, Gianni Tosi, per la proroga concessa dall’Ue: le imprese agricole danneggiate dal sisma avranno tempo fino a dicembre 2018 per concludere i lavori e per presentare la rendicontazione delle spese di ricostruzione.

 

«Bene la Regione che ha portato all’attenzione della Commissione Europea le istanze delle imprese agricole devastate dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. È il risultato – prosegue il presidente regionale di Confagricoltura – di uno straordinario lavoro di squadra tra Sindacati e Istituzioni: un modus operandi da adottare anche in altre situazioni di criticità quali le politiche eco-sostenibili, ambientali e la tutela delle acque. Ossia temi su cui la Regione può giocare un ruolo indispensabile e insostituibile».

 

È altresì importante “che questo risultato non sia ora vanificato da interpretazioni burocratiche locali completamente disallineate dalle direttive regionali”.

 

 

 

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?