Confagri E.Romagna: “Più 3,5% le aziende agricole ‘under 35’ in regione”

<Volano le aziende agricole gestite da ‘under 35’ in Emilia Romagna: + 3,5% nel 2015; in un anno sono passate da 2.097 a 2.170 unità. In controtendenza con il dato nazionale che registra una flessione media pari a meno 3%. Un dato regionale positivo che fa ben sperare: investire sui giovani significa favorire il ricambio generazionale e promuovere una visione moderna della nostra agricoltura che sappia sfruttare a pieno i risultati della ricerca e della sperimentazione agricola e l’utilizzo di nuove tecnologie>. Commenta così il presidente di Confagricoltura Emilia Romagna, Gianni Tosi, i dati diffusi dal Centro Studi di Confagricoltura.

<I giovani imprenditori rappresentano il futuro del settore. Saranno loro a promuovere innovazione e investimenti verso un nuovo modo di intendere l’agricoltura, più sensibile ai temi della sostenibilità e attenta alle tecniche high-tech e di precision farming, dai big data ai sensori, ai droni; più competitiva e orientata alla creazione di nuovi sbocchi commerciali, anche lontani. In sintesi, un’agricoltura capace di vincere le sfide della competitività sui mercati esteri> aggiunge infine il presidente di Confagricoltura Emilia Romagna ricordando che “a breve aprirà il Bando Ismea per la concessione delle agevolazioni ai giovani imprenditori: uno stanziamento di 60 milioni di euro per favorire l’ingresso di nuove leve in agricoltura”. Già nelle prossime settimane si potranno presentare le domande per accedere alle agevolazioni.

 

 

 

Ultima modifica:

E tu, cosa ne pensi?